Suonami il canto della luce Centro culturale LUMA di Arles (FR)

Arles, capoluogo della regione della Camargue nel sud della Francia, ha una nuova attrazione: sulla città, con il suo anfiteatro romano, una torre di Frank Gehry brilla alla luce del sole. È il punto di riferimento del centro culturale LUMA.

Nel 2010 la Fondazione LUMA, fondata dalla mecenate d'arte svizzera Maja Hoffmann, ha acquistato un terreno industriale abbandonato vicino al centro di Arles. Undici anni dopo, il centro culturale LUMA di Arles viene inaugurato su un terreno di undici ettari. Si tratta di un ampio parco con studi e alloggi per artisti, una sala per eventi di grandi dimensioni, un centro di formazione, laboratori e caffè, che offre un'infrastruttura coordinata per eventi culturali e mostre di ogni tipo. Nella parte nord-orientale del parco sorge la torre visibile da lontano dell'architetto canadese-americano Frank Gehry.

Firma inconfondibile dell'architetto

Come per molti edifici progettati da Frank Gehry, è quasi impossibile cogliere la struttura e la disposizione interna di questo edificio a prima vista. Una torre alta 56 metri si erge da un edificio di vetro a forma di tamburo di tre piani e si assottiglia verso la cima. La torre, composta da 10 piani, ospita vari spazi espositivi, sale per eventi, una caffetteria, nonché gli uffici e gli archivi dell'amministrazione del LUMA.

Un soggetto fotografico per ogni momento della giornata

La facciata della torre è composta da 53 scatole con finestre a specchio e quasi 11.000 pannelli di alluminio con un rivestimento speciale. Da lontano, sembra una luminosa armatura a squame. A seconda dell'ora del giorno, riflette la luce in modo molto diverso. Così Frank Gehry mette in scena uno spettacolo davvero unico con la famosa luce del sud della Francia.

Interni affascinanti

All'interno della torre inondata di luce, l'occhio può inoltre godere di una ricchezza di materiali accuratamente selezionati e di prospettive emozionanti. Un'imponente scala a più rampe collega i piani. Chi vuole, può usare uno scivolo per la discesa. L'estetica superiore è stata enfatizzata anche nella tecnologia dell'edificio. Ad esempio, i circa 80 WC del centro culturale si avvalgono della tecnologia di risciacquo ad incasso Geberit. Per l'azionamento del risciacquo, sono state utilizzate sia le placche di comando Sigma50 in acciaio inossidabile spazzolato, sia le Sigma80 senza contatto.

Fatti

Geberit Know-how

Galleria di immagini