Risparmiare acqua è facile

Una gestione attenta della preziosa risorsa acqua è intelligente e consente di risparmiare denaro. In primo luogo ci sono i benefici per l'ambiente, perché nell'acqua si nasconde l’energia necessaria per il trattamento dell'acqua potabile, il trasporto e lo smaltimento delle acque reflue.

Nelle famiglie del mondo occidentale più della metà dell'acqua viene utilizzata in bagno. Per questo motivo è necessaria un'attenzione particolare. Il potenziale di risparmio di gran lunga maggiore è nel risciacquo a due quantità e nella funzione tasto stop del vaso WC.

L'acqua è una risorsa preziosa e dovrebbe essere consumata con parsimonia in bagno

RISPARMIARE ACQUA NEL RISCIACQUO

Mentre in passato nel processo di risciacquo si utilizzavano circa 12 litri d'acqua, l'introduzione della funzione tasto stop e più tardi del risciacquo a due quantità ha portato a un enorme risparmio d'acqua. Secondo un modello di calcolo, con tutti i risciacqui a due quantità installati dal 1998 e le cassette di risciacquo adeguatamente attrezzate, sono stati risparmiati circa 28.100 milioni di metri cubi d'acqua rispetto ai tradizionali sistemi di risciacquo. Solo nel 2018 il risparmio è stato di 2.880 milioni di metri cubi. Si tratta di oltre la metà di quanto consumano tutte le famiglie tedesche in un anno.

IL RISPARMIO IDRICO INIZIA CON I PICCOLI GESTI

Assumendo un comportamento corretto è possibile risparmiare molta acqua: la doccia, ad esempio, richiede circa 80 litri d'acqua in meno rispetto a un bagno. Anche interrompendo il getto d'acqua durante l'insaponatura o non lasciando scorrere costantemente l'acqua quando ci si lava i denti o le mani si risparmia molta acqua.

È inoltre possibile installare soffioni doccia a risparmio idrico con limitatori di flusso e rompigetto che riducono il flusso d'acqua nel rubinetto.

Un efficiente risparmio idrico in bagno non è un compito erculeo, richiede solo un po' più di attenzione oltre ai giusti prodotti sanitari.